4,5 milioni di copie pirata per The Witcher 2: Assassins of Kings  82

Ma per CD Projekt i sistemi anticopia sono più dannosi che utili

The Witcher 2: Assassins of Kings è stato scaricato illegalmente almeno 4,5 milioni di volte. E' questa la stima fatta dal CEO di CD Projekt, Marcin Iwinski, che in un'intervista rilasciata a PC Gamer ha parlato di pirateria e dei possibili metodi per contrastarla in modo sano.

Iwinski ha calcolato questi numeri tenendo sott'occhio i canali bit torrent. "La mia stima è di 4,5 milioni di download illegali. Si tratta di un numero ipotetico, peraltro ottimistico: ad oggi abbiamo venduto più di un milione di copie di The Witcher 2: Assassins of King, dunque avere 'solo' 4,5 milioni di copie pirata non sarebbe malissimo. La realtà, però, è probabilmente assai peggiore", ha dichiarato il CEO di CD Projekt.

"Abbiamo sperimentato tutti i possibili DRM e sistemi anticopia, ma francamente niente ha davvero funzionato. Tutto ciò che usavamo veniva crackato nel giro di un giorno o due, copiato in modo massivo e poi reso disponibile sui soliti canali", ha continuato Iwinski. "Non ci siamo arresi, ma abbiamo optato per una nuova strategia. In primo luogo abbiamo pensato di aumentare il valore dei prodotti aggiungendo colonne sonore, DVD con making-of, artbook, guide, ecc. In secondo luogo, ci siamo impegnati a educare i videogiocatori locali sul perché abbia senso acquistare giochi originali. Grazie a questa strategia, oggi il nostro mercato interno è ragionevolmente più sano."

Secondo Iwinski, insomma, i DRM non rappresentano la strada da seguire. "Bisogna considerare che i sistemi anticopia, oltre a essere facilmente aggirabili dai pirati, molto spesso rappresentano una seccatura per i giocatori legittimi, gente onesta che decide di acquistare il tuo prodotto e tira fuori 50 dollari. Perché dovremmo rendere la loro vita più complicata?"

Fonte: Eurogamer

4,5 milioni di copie pirata per The Witcher 2: Assassins of Kings