Max Payne 3 - Gang Wars e informazioni sul multiplayer  38

Tutti insieme per provare Massimo Dolore

Da un articolo di IGN arrivano diverse nuove informazioni riguardanti il comparto multiplayer di Max Payne 3, che a quanto pare presenterà diverse innovazioni per il genere.

La modalità più innovativa sarà "Gang Wars", che introduce elementi di progressione narrativa all'interno dei match online multiplayer. In pratica, in questa modalità vengono presentate varie situazioni di gioco che si modificano e si evolvono di partita in partita. Ad esempio, nell'articolo in questione viene descritta una partita che inizia durante il trasporto di una partita di droga che viene interrotta dall'intervento della fazione avversaria. Ci si troverà dunque, sempre secondo l'esempio, a trasportare dei "pacchi" da una parte ad un'altra della mappa, ovviamente cercando di non farci eliminare e possibilmente rispondendo al fuoco.

Nel round successivo, al contrario di quanto accade di solito, la situazione si evolverà direttamente da quanto è accaduto nel primo round: invece di proporre la stessa situazione, magari a parti invertite, quanto successo nel primo round diventa la premessa per il secondo. Dunque, per esempio, potrebbe essere applicata una taglia speciale ai giocatori che si sono dimostrati più abili fino a quel momento, oppure sarà necessario riconquistare dei punti d'interesse sulla mappa che sono stati presi dalla fazione avversaria, ma secondo Rockstar le possibilità, intese come obiettivi e variazioni di ambientazione e struttura, sono tantissime, tra quelle più incentrate sull'individualismo e quelle che portano maggiormente alla cooperazione. I round sono legati tra loro da scene d'intermezzo che illustrano l'evoluzione della situazione con la voce narrante di Max Payne e uno stile tipo "fumetto animato", il tutto per cercare di applicare il tipico stile narrativo della serie anche nel comparto multiplayer.

Altra caratteristica particolare, sebbene molto meno innovativa, sono i "Bursts": si tratta di abilità speciali tipo perk che si sbloccano con l'accumulo di punti esperienza da parte dei vari giocatori. Alcune di queste conferiscono mosse speciali o aumentano le normali capacità dei personaggi, altre modificano in maniera distintiva il ritmo di gioco. Rientrano nei Bursts, ad esempio, il tipico Bullet Time di Max Payne, che si inserisce nel multiplayer con un sistema particolare: coinvolge sia chi lo usa che chi rientra nel raggio visivo del giocatore, rallentando anche coloro che quest'ultimo sta puntando. Altre abilità possono essere sfruttare per confondere le idee, come "Paranoia" che fa in modo che gli avversari si vedano tra loro come nemici, al contrario di "Sneaky" che colora la propria Gamertag come se facessimo parte del team avversario, consentendoci una sorta di mimetizzazione ottica. I Bursts hanno tre diversi livelli di potenza, che si sbloccano attendendo quanto più possibile prima di utilizzarli. Pare inoltre che la modalità Gang Wars sia in qualche modo intrecciata, a livello narrativo, con la Campagna in single player e che queste due modalità si influenzino e incrocino a vicenda, sebbene la questione non sia ancora perfettamente chiara.

Fonte: IGN