L'attacco hacker a Square Enix potrebbe aver toccato 1,8 milioni di utenti  23

1 milione in Giappone e 800.000 in nord America

Square Enix ha confermato in queste ore che l'attacco hacker subito dai server del sistema Square Enix Memebers, ovvero il servizio online messo su dal publisher nipponico per i consumatori dei propri prodotti, potrebbe aver toccato 1,8 milioni di utenti registrati.

A quanto pare, un "elemento sconosciuto" si è infiltrato questa mattina in maniera non autorizzata in un server Square Enix appartenente alla sezione nord americana e giapponese del servizio Members, risultando in una sospensione delle attività. Per la precisione, i dati compromessi dovrebbero coinvolgere 1 milioni di utenti giapponesi e 800.000 americani e sebbene tali dati possano contenere riferimenti anagrafici o email, il publisher ha assicurato che la carte di credito sono tutte al sicuro poiché i dati relativi a queste non sono immagazzinati nei server.

A quanto pare, i 300.000 utenti europei del servizio Square Enix Members non sono stati toccati dalla questione. In ogni caso, non è ancora chiaro che genere di "attività illegale" sia stata attuata con l'intromissione non autorizzata nei server.

Fonte: VG247