Naughty Dog parla dello sviluppo sulla PlayStation next-gen  39

Tutto è più bello, ma più faticoso

Gli utenti finali spesso non se ne rendono conto, ma passare da una generazione all'altra di hardware è un'operazione molto faticosa per gli sviluppatori. Quando lavori da anni su una generazione hai già tutti i tuoi tool belli e rodati che ti consentono di dedicarti soprattutto sullo sviluppo del gioco, mentre nelle fasi di passaggio bisogna ricalibrare un po' tutto.

Nemmeno uno studio mastodontico come Naughty Dog fa eccezione. Parlando in un'intervista, il presidente Evan Wells si è dichiarato da un lato contento delle novità della prossima generazione della console Sony, su cui si sa da tempo che il team sta lavorando (probabilmente Uncharted 4, ma chissà...), ma dall'altro lato ci sono le difficoltà tipiche offerte dalle nuove tecnologie che rallentano il lavoro e creano qualche tensione interna.

Il periodo peggiore per Naughty Dog, quello che ha segnato l'abbandono di più membri del team, è stato durante il passaggio da PS2 a PS3, quando sono stati commessi degli errori in fase di gestione del personale. Probabilmente Wells spera che la cosa non si ripeta con l'arrivo di PlayStation 4.

Fonte: eurogamer.net