SviluppatoreI giochi più attesi del 2012... secondo gli sviluppatori 

Dopo i titoli del 2011, passiamo a quelli del nuovo anno

Avete letto la lista dei migliori giochi del 2011 secondo gli sviluppatori? Be', le stesse personalità si sono espresse anche in merito a quelli che sono, a loro avviso, i titoli più attesi dell'anno appena iniziato. Vediamoli insieme.

BioShock Infinite (Irrational Games/2K)
Greg Kavasin, Supergiant Games: "Non vi sorprenderà sapere che il mio gioco più atteso per il 2012 è BioShock Infinite, il nuovo episodio di uno dei migliori titoli che abbia giocato negli ultimi anni. BioShock è stato davvero importante per me, e lo ritengo indirettamente responsabile per la mia scelta di dedicarmi allo sviluppo di videogame, cinque anni or sono. L'ho visto per la prima volta all'E3 2006 e non ha deluso le mie aspettative quando ho potuto provarlo. Nutro aspettative ugualmente alte per Infinite, e muoio dalla voglia di esplorare questo nuovo, fantastico mondo."

Matthew Prior, EA Sports: "BioShock Infinite sembra fantastico. Ho amato i due precedenti episodi e la loro atmosfera, in particolare il primo. Chiaramente questo nuovo capitolo vanterà un feeling differenti per via dell'ambientazione, dunque sarà molto interesante vedere cosa riusciranno a fare con la trama e gli scenari."

Dishonored (Arkane Studios/Bethesda)
Ivan Buchta, Bohemia Interactive: "Scelgo Dishonored. Le prime immagini danno l'idea di una grafica davvero ispirata, cosa che la mia indole di esploratore apprezza da sempre. Ciò che ho visto finora del gioco promette grandi sorprese."

Mass Effect 3 (BioWare/EA)
Lee Perry, Epic Games: "Il mio gioco più atteso per il 2012? Per molte delle ragioni per cui ho amato Skyrim, direi Mass Effect 3. Magari vi aspettavate un titolo diverso, ma la verità è che questo gioco corrisponde alle mie idee adolescenziali di come i videogame sarebbero stati nel futuro. Il team di sviluppo è straordinario, e hanno saputo creare alcuni dei migliori personaggi nel panorama videoludico mondiale."

Diablo III (Blizzard)
Ken Levine, Irrational Games: "Vado pazzo per Diablo, per me è come il sangue per un vampiro. Mi sento come una scimmietta che preme un pulsante per avere un chicco d'uva, con Diablo, e sono felice di esserlo. Mi sono sentito in quel modo per diversi anni e dubito che le cose cambieranno in futuro. Semplicemente, mi piace. Devono solo migliorare la stessa formula, del resto Blizzard è sempre stata in grado di realizzare qualcosa di splendido e rifinito. Attendo Diablo III con impazienza, e benché ci siano diversi titoli che vorrei giocare nel 2012, questo si piazza senza dubbio al primo posto."

Richard Garriot, creatore di Ultima: "Blizzard sbaglia di rado, e in più Diablo è un franchise che ho sempre amato e da cui ho sempre potuto imparare qualcosa."

Brad Muir, Double Fine: "Ho appena provato la beta e l'ho trovata semplicemente fantastica. E' come cocaina pura iniettata direttamente nel cervello. Amo Diablo III, e giocarci mi fa sentire bene. E' così focalizzato sulle meccaniche, sulla raccolta di oggetti, sul livellaggio e così via. Un'esperienza fantastica."

Darksiders 2 (Vigil Games, THQ)
David Jaffe, Eat Sleep Play: "Il primo Darksiders è stato uno dei miei titoli preferiti nell'anno in cui è uscito. Ho amato quel gioco. Darksiders 2 è l'unico titolo per cui non accetterò alcun spoiler: non voglio guardare le immagini e non voglio cliccare sui link che ne parlano."

Kinect Star Wars (Terminal Reality, LucasArts)
Craig Duncan, Rare: "Come videogiocatore e come fan di Star Wars, mi attrae l'idea di poter manipolare la forza con le mie mani, essere uno Jedi, guidare un pod e controllare un Rancor con il mio corpo, ma anche solo di potermi immergere nell'universo creato da George Lucas, con i suoi fantastici personaggi."

Grand Theft Auto V (Rockstar Games)
Peter Molyneux, Lionhead Studios: "Credo che il mio gioco più atteso per il 2012 sia Grand Theft Auto V, anche se la cosa curiosa circa i titoli in arrivo quest'anno è che non sono sicuro che la mia attenzione verrà completamente catturata dalle produzioni tripla-A. Con tutti questi nuovi modi di giocare e tutti questi nuovi dispositivi, sarà di certo un anno interessante."

Stewart Gilray, Just Add Water: "E' una scelta dura, ma il 'videogiocatore di massa' dentro di me ha vinto: opto per Gran Theft Auto V. Per la possibilità di visitare nuovamente San Andreas e Los Santos, ma stavolta in un contesto molto più dettagliato che su PS2. Il teaser trailer ha fatto salire alle stelle il mio entusiasmo, dunque a meno che Rockstar North non combini un disastro dubito ci sarà un altro gioco in grado di battere GTAV. E' un sequel, ma con un pedigree di tutto rispetto, a differenza dei vari COD che vediamo in giro."

The Last Guardian (Team Ico/Sony)
Dino Patti, Playdead: "C'è la cattiva abitudine di realizzare i teaser e i trailer con sequenze precalcolate che non rispecchiano i reali contenuti dei prodotti, oppure di mostrare troppo del gioco. E' per questo che, quando decido di giocare un titolo, smetto di leggere news che lo riguardano: semplicemente lo compro e ci gioco. Detto questo, comprerò e giocherò con The Last Guardian, e spero verrà pubblicato nel 2012."

Geremy Mustard, Chair Entertainment: "Il mio titolo più atteso del 2012 è The Last Guardian. Sembra fantastico, tanto che ha già catturato la mia immaginazione. Avevo un legame affettivo con il mio cavallo, alla fine di Shadow of the Colossus, e posso dire che il Team Ico riuscirà a offrire sensazioni simili con The Last Guardian. Non vedo l'ora!"

Qualcosa che non sia un sequel
Dylan Cuthbert, Q-Games: "Sono stufo dei sequel, quindi datemi qualcosa di nuovo. Non sono sicuro di quando la nuova IP di Naughty Dog verrà pubblicata, ma di certo l'attendo con impazienza; così come credo meriti una menzione Command & Conquer: Generals 2, anche se sarebbe il mio gioco più atteso per il 2013, non per il 2012. Non sarebbe bello avere un anno senza sequel? Credo che in una situazione del genere la gente sarebbe portata a pensare a quale gioco desiderano acquistare, anziché comprarne uno semplicemente perché è qualcosa che già conoscono."

Fonte: Eurogamer

TI POTREBBE INTERESSARE