Twisted MetalTwisted Metal rimandato in Europa e censurato 

Il lancio spostato a Marzo

L'uscita di Twisted Metal in Europa, prevista per il 14 Febbraio, in contemporanea con quella statunitense, è stata rinviata a un giorno non meglio precisato di Marzo. Ad annunciarlo è stato David Jaffe stesso, il papà del gioco, postando la notizia su NeoGaf.

Il motivo del ritardo dovrebbe essere principalmente la localizzazione, che è stata più problematica del previsto. In realtà il buon David ha anche dato una data di uscita, ovvero il 15 Marzo, esattamente un mese dopo quella prevista in precedenza, ma Sony non l'ha ancora confermata.

Se il mese di ritardo è fastidioso ma non drammatico, la notizia che SCEE ha voluto censurare alcune sequenze d'intermezzo nella versione per il vecchio continente è molto più antipatica.

In realtà i tagli non sono stati moltissimi e riguardano soprattutto alcuni momenti particolarmente violenti, come quello della sequenza d'intermezzo in cui Tooth viene colpito con una forbice. La sequenza c'è ancora, ma non si vede il contatto tra le forbici e l'occhio di Tooth.

Jaffe ha anche provato a giustificare la cosa dicendo che per alcuni il poter immaginare la fine della scena è anche meglio del vederla, che come discorso sarebbe ineccepibile se la scelta fosse stata dettata da esigenze espressive degli autori e non da motivazioni censorie del publisher.

Alla fine del post arriva lo sfogo: "Credete che sia stato io a voler cambiare i contenuti? Corbezzoli, no!" "Non è il mio gioco (l'IP è in mano a Sony che è anche il produttore) e certe nazioni hanno direttive molto restrittive. Siccome Twisted Metal ha venduto bene solo negli Stati Uniti, non avrebbe senso creare una versione differente per ogni nazione."

Fonte: eurogamer.net

TI POTREBBE INTERESSARE