Gearbox ha lavorato ad un videogioco di Heat mai uscito  0

L'intenzione c'era

Nonostante la popolarità e l'apprezzamento per il film Heat, divenuto negli anni un "cult" anche per il pubblico videoludico, non c'è mai stato un videogioco a fare da tie-in con la pellicola di De Niro e Al Pacino.

A quanto pare, Gearbox c'è andata però vicino: il team di sviluppo ha rivelato a GameInformer di aver raggiunto in passato un accordo con il regista Michael Mann e lo studio Regency, ma che poi il progetto non è riuscito ad arrivare alle fasi più avanzate. Anzi, a dire il vero "non è mai stato un progetto", ha riferto Randy Pitchford, "ma c'era l'intenzione di farlo. Se l'accordo fosse stato fatto tre mesi prima, è su quello che si sarebbero concentrate le nostre attenzioni. Dissi anche a New Regency che avevamo ormai mancato la finestra giusta dopo che avevamo preso gli accordi".

Ormai, la cosa non è probabilmente più fattibile in ogni caso, anche perché i diritti sono probabilmente scaduti, ma sarebbe stato un titolo sicuramente interessante. "Mi piace anche il fatto che Heat comprenda sia la visione del killer sociopatico che quella delle forze dell'ordine", ha spiegato Pitchford, "penso che un gioco del genere ci avrebbe permesso di creare un gioco che avrebbe consentito di seguire in parallelo sia la parte dell'eroe che quella del cattivo".

Fonte: Eurogamer.net