Alle donne non piacciono soltanto le avventure grafiche...

E' arrivato il momento di passare la parola alla seconda ragazza intervistata dal nostro Paolo Matrascia che, insieme alle risposte di Rumika pubblicate ieri e alla corposa introduzione con cui abbiamo aperto questo nostro Coverage, rappresenta il naturale prosieguo dell'interessante speciale sulle donne ed i videogames. Dopo aver letto le parole di una giocatrice, come dire, più riflessiva e pacata nel trovare i titoli su cui sfogare la propria passione, oggi sentiamo cosa ne pensa Haruka, vera e propria fragger che, fin dai tempi di Quake2, trova pane per i suoi denti solo negli FPS.

"Ci sono libri per donne e libri per uomini? E Film per donne e film per uomini? No io credo ci siano cose che piacciono a uomini e cose che piacciono a donne perché magari rientrano nelle mentalità dei rispettivi sessi.. ma non sono a compartimenti stagni. Ci sono donne alle quali piace guardare il calcio, seguire il motociclismo o giocare a Quake e uomini che vanno a guardare danza classica, si divertono a fare shopping e magari sono fissati peggio delle donne per la cura e la bellezza."
#AI5108,1#

TI POTREBBE INTERESSARE