Blizzard blocca il progetto bnetd

Da quanto riporta Slashdot, Blizzard Entertainment ha bloccato con decisione il progetto bnetd, un particolare emulatore server di battle.net protetto dalle licenze GNU/GPL, originariamente sviluppato per Linux e funzionante anche su alcune varianti Unix. Blizzard, creatrice della serie Diablo e Warcraft, avrebbe bloccato il programma usando il DMCA (Digital Millennium Copyright Act), perchè a favore della pirateria, visto e considerato che l'emulatore permetteva di giocare in multiplayer senza la necessità di un CD-Key originale. Tuttavia, anche se nessuna causa legale è stata intentata dal team di bnetd, risulta evidente che questo progetto costituiva una completa reimplementazione di battle.net, e rimane poco chiaro quindi, quale copyright sia sta violato secondo Blizzard.
Ringrazio l'iperattivo Valerio Santinelli per la notizia.

TI POTREBBE INTERESSARE