UbisoftBudget sempre più stellari per i videogiochi, secondo Ubisoft 

Si arriverà a 60 milioni di dollari per produrre un gioco

Il gran capo di Ubisoft, Yves Guillemot, ha fatto una previsione piuttosto precisa su quanto i costi di produzione dei videogiochi saliranno nel prossimo periodo.

Secondo Guillemot il costo medio dello sviluppo di un prodotto videoludico arriverà intorno ai 60 milioni di dollari (circa 43 milioni di euro), almeno per quanto riguarda un titolo tripla A. "La prossima generazione sarà così potente da rendere il videogioco simile ad un film in computer grafica odierno", prevede il capo di Ubisoft in un'intervista pubblicata da CNBC. L'aumento del calcolo computazionale innalzerà gli standard qualitativi (dal punto di vista tecnico) dei giochi. Se al momento il costo medio produttivo si assesta sui 20-30 milioni di dollari, presto si arriverà facilmente a raddoppiare tale somma di denaro da investire nello sviluppo.

Per quanto riguarda la nuova ondata di sperimentazione sui controller, Guillemot ha un atteggiamento cauto, riconoscendo che gli attuali pad sono ottimi per gli hardcore gamer: "giocano per ore", dice di questi ultimi, "non vogliono doversi alzare e abbassare di continuo, non vogliono stancarsi dopo 5 minuti di gioco", affermazione che pare al limite tra un apprezzamento per gli attuali controller e una valutazione non proprio positiva della forma fisica dei giocatori abituali, ma tant'è.