Capcom "fa sul serio" con Monster Hunter in Europa  9

C'è una grossa discrepanza tra il modo in cui viene percepito Monster Hunter in Giappone e l'attenzione ad esso riservata qui in Europa. Pressappoco la stessa differenza che intercorre tra un fenomeno sociale di massa e una curiosità di nicchia per soli appassionati, ma la cosa è destinata a cambiare.
O almeno, le intenzioni di Capcom sono alquanto combattive in tal senso, dal punto di vista del marketing: visto l'enorme successo di Monster Hunter Portable 2ND G in Giappone, in particolare, in occasione dell'arrivo del gioco sulle PSP europee il publisher di Osaka ha intenzione di spingere l'acceleratore sui canali promozionali, cercando di presentare per la prima volta il titolo al pubblico di massa in maniera adeguata, possibilmente avvicinandone i risultati commerciali a quelli ottenuti in patria, sebbene la missioni sia alquanto difficile.
"Le operazioni di PR e marketing per gli ultimi due titoli della serie sono state molto limitate", ha detto il producer Ryozo Tsujimoto a MCV, a proposito della distribuzione della serie in Europa, "ma questa volta prenderemo la questione promozionale molto più seriamente".
Monster Hunter Freedom Unite, questo il nome adottato in occidente per il "2ND G" nipponico, arriverà nel corso del secondo trimestre di quest'anno, mentre più avanti è atteso Monster Hunter 3 per Wii.