Chi vuole essere miliardario?

In principio era "Lascia o Raddoppia", poi la TV diventò dominio pubblico, i montepremi lievitarono sino a diventare miliardari ed i quiz televisivi balzavano in testa alla speciale classifica degli ascolti percentuali. Era giunta l’ora di pensare a qualcosa di grande, ma allo stesso tempo di semplice e soprattutto miliardario!
Testo estratto di sana pianta (mi piaceva particolarmente) dal comunicato stampa della Leader, che annuncia di aver ottenuto in concessione i diritti sulla vendita de "Chi vuole essere miliardario?" titolo su cui la società punta molto per la vastità e varietà d'utenza che abbraccia. Chiaramente ispirato alla celebre trasmissione televisiva, ideata dagli stessi padri del " Grande Fratello", sicuramente si porrà come surrogato al classico gioco da tavolo familiare.