Civilization 3, scuote il mondo delle modifications

Mi ha fatto giustamente notare un nostro lettore, di aver tralasciato un'interessante diatriba che sta facendo parlare molto di sè in giro per la rete. Un ragazzo tedesco aveva organizzato un gruppo di traduzione per Civilization 3, in modo da 'localizzare' il gioco molto in anticipo rispetto alla localizzazione ufficiale curata direttamente in Germania. Il ragazzo aveva addirittura contattato Infogrames via email per offrirsi di tradurre il titolo gratuitamente ed in seguito per avere il permesso di lavorare su una traduzione pubblica. Non avendo ricevuto nessuna risposta in entrambi i casi, il suo progetto fu avviato, ma soltanto per avere una vita breve e travagliata. Nel giro di poche settimane infatti, il ragazzo ricevette da Infogrames Germania, un ordine del tribunale di Cease or Disease per bloccare immediatamente la sua attività. In allegato all'ordine, era stata inviata anche una fattura di 500 dollari per le spese legali del produttore. La causa è andata avanti per un breve periodo fino a che non è stata raggiunta una conclusione veramente pessima per l'intera community: le due parti (Infogrames ed il ragazzo) hanno pagato le proprie spese legali e, tramite un'ingiunzione, il ragazzo è obbligato a pagare una multa di 10.000 dollari nel caso decida di eseguire modifiche non permesse a qualunque file del prodotto.
Ma quello che rende la faccenda veramente grave è l'architettura stessa di Civilization 3 che si basa su diversi files in chiaro specificatamente predisposti per essere modificati e rendere personalizzabile il prodotto. Staremo a vedere come si metterà sul fronte dei mods, ora che Infogrames ha lasciato nella bocca di tutti i fans della serie, un sapore terribilmente amaro.

TI POTREBBE INTERESSARE