Continua la guerra di Nintendo contro la pirateria

Una nuova azione anti pirateria ha visto le autorità cinesi, in collaborazione con la Grande Enne, sequestrare ben 300000 prodotti, tra console, giochi e componenti, contraffatti: si tratta sostanzialmente di console e giochi GameBoy Advance, in particolare dedicati ai Pokémon.
I raid sono stati tre, contro la Guangdong Bu Bu Da Electronic Co., Ltd., la Asik Technology, Ltd. e la Electronic Dragon Ltd., tutti nella provincia cinese del Guangdong; in totale le azioni contro la contraffazione dei prodotti Nintendo in Cina sono state 135 nel solo 2002, e la compagnia stima che le mancate vendite causate dalla pirateria sui prodotti suoi e delle terze parti, ammontino a ben 649 milioni di dollari.

TI POTREBBE INTERESSARE