Crazy Factory, un nuovo gestionale da prendere in considerazione

Continua ad allargarsi la folta schiera di titoli completamente gestionali più o meno realistici negli argomenti trattati, e quest'oggi abbiamo deciso di pubblicare, in chiusura di giornata, la recensione di Crazy Factory, nuovo lavoro di MonteCristo particolarmente immediato ma, al tempo stesso, molto approfondito a livello simulativo. Paolo Bersani, il nostro redattore, si è infatti trovato nei panni di un ricco magnate, proprietario di una grande industria immersa nel caotico mare delle leggi di mercato ed ha dovuto dar fondo a tutte le sue risorse per cavarsela attraverso mille difficoltà. Un estratto dal suo dettagliato articolo:

"Esilaranti come sempre i modelli dei vostri dipendenti (leggasi Schiavi), animati in modo molto simpatico (memorabile la ricercatrice che passa il tempo libero ammazzando mosche&zanzare). Il gioco presenta, come sempre nei titoli della MonteCristo, una grande immediatezza, merito di un'interfaccia molto chiara ed intuitiva e di un sistema di gioco realizzato per non farvi perdere troppo tempo in Tutorial, realizzato del resto piuttosto bene anch'essi. Anche qui è stato buttato un occhio al gioco di rete, con missioni aggiuntive che male, non fanno di sicuro. Come detto, l'interfaccia è sia piacevolmente graficamente che molto intuitiva, e come di consueto anche i vari pannelli indicativi non lasciano niente al caso."
#AI3855,1#

TI POTREBBE INTERESSARE