Dettagli sul motore di TRIBES 2

Su GameSpy.com c'è un'intervista a Mark Frohnmayer, programmatore di TRIBES 2, il nuovo FPS multiplayer della Dynamix. Le domande sono molte, tutte ugualmente interessanti, ma riporto quella che, dal mio punto di vista, è la fondamentale. La traduzione:

D: Attualmente la grande richiesta è di motori in grado di gestire la transizione tra spazi chiusi e aperti in modo credibile, con pochi o non esistenti caricamenti e abbondanza di dettaglio in entrambe le situazioni.
R: Per il nostro team, l'aggiunta di livelli all'aperto non servono esclusivamente a migliorare il gameplay, creano completamente un nuovo tipo di gameplay. Non penso che i motori del terreno debbano necessariamente essere potenti per tutti i tipi di giochi, ma per altri è fondamentale la sua versatilità. Giochi di guerra con veicoli d'aria e di terra, artiglieria e jetpack o giochi fantasy con dragoni da cavalcare e fiumi da attraversa non possono convivere con un mondo esclusivamente al chiuso. Siccome Tribes ha sempre richiesto di essere ambientato in spazi aperti immensi, questa funzionalità è sempre stato un obiettivo principale nello sviluppo del motore.