Quake 4E' tempo di dettagli per Quake IV 

E' tempo di dettagli per Quake IV

Grazie a riviste cartacee americane come PC Gamer ne abbiamo la conferma ufficiale: dopo Doom 3 entro breve tornerà sui nostri schermi anche un altro seguito atteso da milioni di appassionati, Quake IV.
Affidato alla Raven - la stessa software house che da Heretic (1994) in poi ha sempre dimostrato di trovarsi a proprio agio con i motori grafici di Id Software - il gioco farà ritorno al singleplayer, dopo l'escursus multiplayer di Quake 3 Arena, e la trama sarà una continuazione di quella raccontata nel secondo capitolo della serie. Strizzando un occhio a titoli come Halo, nel corso della campagna da giocatore singolo potremo utilizzare diversi mezzi di trasporto e, di tanto in tanto, potremo anche contare sull’aiuto di altri marine comandati dalla CPU per combattere contro gli odiati Strogg.
La storia, come dicevamo qui sopra, risorge dalla ceneri di Quake 2: dopo la distruzione del Makron, gli Strogg si riorganizzano sotto la guida di un nuovo e più potente Makron (ma con le difese planetarie ancora fuori uso). Da qui partirà una controffensiva terrestre atta ad annientare la reazione degli Strogg. Quindi, rispetto ai capitoli precedenti, in Quake IV, forse per adattarsi ai giorni nostri, prevarrà il concetto di "guerra preventiva".
A differenza di Doom 3, dove viene posta particolare attenzione alle atmosfere, Quake IV punterà tutto sull’azione e sull’adrenalina pura.
Non sarà tenuto in secondo piano il multiplayer, da sempre bandiera della serie: dalle indiscrezioni attuali sembra tuttavia che i veicoli – introdotti nella campagna a giocatore singolo - non saranno utilizzabili in questa modalità.
Il motore grafico sarà un’ulteriore evoluzione (la terza) del cosiddetto Trinity, il motore grafico già utilizzato per Doom 3 e messo a battesimo da Quake III.
Maggiori dettagli al più presto.

TI POTREBBE INTERESSARE