Enix e Square si fondono!  0

Enix e Square si fondono!

Un nuovo terremoto videoludico scuote il Giappone: agli annunci shock ormai siamo quasi abituati, ma davvero niente ci aveva preparato per questo. In una conferenza stampa tenutasi oggi (26 novembre 2002) a Tokyo, Square ed Enix hanno annunciato che, a partire dal 1 aprile 2003 (inizio del prossimo anno fiscale) si fonderanno in un’unica società chiamata Square Enix. Proprio così, avete letto bene, i due maggiori produttori nipponici di RPG, arcirivali sin dai tempi del NES, uniranno le forze.
A prevalere in percentuale di controllo sarà Enix (ratio 1.0, Square ratio 0.81), che prenderà il timone della nuova company. Yasuhiro Fukushima, chairman di Enix, rivestirà la carica di chairman di Square Enix, mentre il presidente di Square Wada Youchi sarà il presidente della nuova società. Vice presidente di Square Enix sarà invece Keiji Honda, attuale presidente di Enix.
L’obbiettivo finale della fusione, così come reso noto dal comunicato stampa diramato, è di far fronte all’aumento vertiginoso dei costi di sviluppo e di combattere più efficacemente la concorrenza degli sviluppatori occidentali, aumentando nel contempo profitti e capacità di sviluppo.

“La nostra è una mossa d’attacco.”, ha commentato Wada, “Abbiamo deciso di fondere le due società per far ancora più contenti i giocatori e per sopravvivere. Enix è una società eccellente e Square si è completamente ripresa: ciò significa che questa fusione avviene nel momento di massimo splendore delle due società. Entrambe le società sono idealmente complementari. Lo stile dei nostri giochi è differente, Dragon Quest e Final Fantasy sono percepiti in modo diverso dai giocatori. Le nostre due compagnie inoltre si completano a vicenda anche sul fronte dello sviluppo al di fuori del Giappone e nello sviluppo delle differenti strategie online. Vogliamo creare nuovi contenuti digitali usando al meglio le nostre diverse capacità”.

“In un periodo di grandi cambiamenti per l’industria dei videogiochi, vogliamo unire le capacità di sviluppo di Square e le risorse esterne di Enix per produrre giochi che lasceranno il segno per tutti i giocatori del mondo.”, ha commentato Honda, “Per molto tempo io e Wada abbiamo considerato l’idea di fondere le due società, consci del fatto di poter creare insieme qualcosa di molto interessante. Vorrei che la gente pensasse che i nostri nuovi giochi sono letteralmente fuori dal mondo”.

Di concreto sui futuri piani di Square Enix, per il momento, non si sa ancora nulla. Ma le novità non dovrebbero tardare ad arrivare.