Fallout 3Fallout 3 approvato in Australia, con qualche taglio 

Fallout 3 approvato in Australia, con qualche taglio

L'organo di controllo e assegnazione dei rating australiano, l'OLFC, aveva inizialmente rifiutato la classificazione di Fallout 3, ritenendolo non pubblicabile sul proprio territorio dove, lo ricordiamo, il rating raggiunge un massimo di 16+ e non di 18+ come in Europa. Uno dei motivi del rifiuto era insito in una scena in cui si faceva uso di droghe attraverso una pipetta simile a quelle da crack, che è stata tagliata nella versione diretta al loro territorio. Sono invece tollerate "droghe di fantasia", inserite come icone stilizzate su un menu attraverso il quale l'uso vero e proprio delle stesse non è esplicitamente visualizzato. In uno scenario post apocalittico, dice il report, i giocatori possono usare una varietà di prodotti chimici chiamati con nomi di fantasia quali i "Buff, Rad-X, Psycho ed Ultrajet", il giocatore può scegliere di usarli per alterare le caratteristiche fisiche del proprio personaggio. Insomma, droghe si ma solo se non riconducibili a quelle reali ed al modo in cui se ne fa uso nel mondo dei nostri giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE