Final Fantasy XISquare Enix citata in giudizio per 5 milioni di dollari per FFXI 

E' stata fraintesa

Square Enix of America è stata chiamata in giudizio con l'accusa di aver effettuato una errata comunicazione pubblicitaria, aver praticato affari scorretti ed aver conseguito profitti ingiusti in relazione al suo MMO Final Fantasy XI. Sono molti i capi d'accusa relativi a centomila utenti del gioco che sarebbero vittime di aver "mentito in proposito dell'abbonamento mensile, aver applicato penalità per pagamenti in ritardo, interesse, restrizioni ed altre cose che sarebbero dovute essere chiarite all'atto dell'acquisto".
La citazione in giudizio riporta, fra gli altri, i seguenti punti che non sarebbero stati chiari all'atto dell'acquisto del gioco ma applicati unilateralmente: Licenza di software per gioco online confuso come vendita Canone mensile per giocare al titolo online Penalità per pagamenti in ritardo del canone Addebito di interessi per pagamento in ritardo del canone Addebiti mentre l'account al gioco online era sospeso Cessazione dei diritti d'uso del gioco online per pagamento in ritardo del canone Restrizioni e condizioni relative al gioco online
Attendiamo, naturalmente, una replica da parte di Square Enix. Square Enix citata in giudizio per 5 milioni di dollari per FFXI