[GDC 2007] I commenti degli sviluppatori sulla PS Home  0

[GDC 2007] I commenti degli sviluppatori sulla PS Home

Durante la Game Developers Conference, ormai agli sgoccioli, Computer and Videogames ha chiesto ad alcuni degli sviluppatori presenti cosa pensassero della PlayStation Home, ancora fresca d'annuncio.
Cliff Blezinsky, lead designer di Epic Games, la descrive come "cool" (non chiedetemi di tradurre), e loda in particolar modo lo stile alla Second Life e la possibilità di invitare i propri amici nelle "camere" personali. Un'interfaccia 3D è sempre un ottimo apporto, secondo Blezinsky.
Un portavoce di Nintendo, di cui non viene rivelata l'identità (chissà perchè) lo definisce un esempio dell'approccio "Mii-too" di Sony, anche se (peccato) Nintendo aveva considerato anni fa il tipo di approccio preso ora da Sony e lo aveva poi scartato.
Chris Satchell, General Manager del Microsoft Developer Group, trova Little Planet piuttosto carino (dice 'cool', anche lui), in maniera particolare la possibilità data all'utente di generare contenuti personalizzati, attraverso l'editor mostrato in video nel corso della conferenza Sony. Quello che crede, piuttosto, che sony abbia preso alcuni concetti originariamente pensati da Microsoft, come il discorso degli achievements, per poi svilupparli in direzioni diverse, generando due differenti tipi di approccio. La critica di maggior rilievo che Satchell rivolge alla PS Home è che, a suo parere, sia slegata da una visione "gioco-centrica" (non mi vogliate male) della cosa, soprattutto a causa della possibilità che non tutti i giochi supportino gli achievements, che giochi che concettualmente non li prevedano siano in qualche modo forzati ad averli e, in definitiva, dello spostamento del focus principale dai giochi, che secondo lui sono la star dello show, ciò per cui una persona compra una console.
Chris Taylor, CEO di Gas Powered Games, la considera una cosa grandiosa, almeno per quel che ne ha sentito dire (non l'ha vista?). Se abbiamo un avatar 3D, un mondo, una casa e tutte le cose di questo genere, sembra davvero fantastico, afferma Taylor. Ma naturalmente, prima di tutto, vuole vederla con i suoi occhi, anche se concettualmente sembra piuttosto "cool" (...).
Le Signore del Caffè (ndr.: per me meritano il titolo in maiuscolo, pensate a quanti caffè avranno servito): "Grandioso!" "Home? Mi dispiace, sono troppo vecchia."