Gli sviluppatori del nuovo Splatterhouse chiudono?  2

Eurogamer riporta una voce di corridoio che vorrebbe lo studio BottleRocket, autori del nuovo Splatterhouse, in chiusura.
Lo sviluppo del gioco sarebbe passato nelle mani di uno studio interno a Namco Bandai, quello responsabile di Afro Samurai, cosa che di fatto condannerebbe BottleRocket alla chiusura, soprattutto in seguito ad un blocco similare subito sempre dallo stesso studio da parte di Brash Entertainment, sui lavori per il videogioco di Flash.
BottleRocket è stato fondato nel 2002 a partire dal team Sony che aveva sviluppato Mark of Kri e Rise of the Kasai, attendiamo notizie ufficiali sulla sua eventuale chiusura e sullo spostamento di Splatterhouse all'interno di Namco Bandai.