Glitter rimandato a Settembre

"Glitter", il film con Mariah Carey, previsto inizialmente in uscita negli USA per il 31 Agosto, è stato positicipato di una ventina di giorni, esattamente per il 21 Settembre. A quanto pare, visto che anche la stessa 20th Century Fox, che produce il film, sembra confermare, questo ritardo è dovuto alle condizioni psicologiche della Carey. La cantante/attrice, infatti, avrebbe tentato di suicidarsi dopo la fine della storia con il cantante Luis Miguel (ve lo ricordate? Quello di "Noi Ragazzi di Oggi", che ora è una star in Sudamerica) e si troverebbe al momento in cura in un ospedale psichiatrico. A quanto pare sembra che anche l'album "Glitter", che contiene la colonna sonora del film, sia stato rimandato a data da destinarsi, invece che uscire il 21 Agosto. "Glitter", diretto dall'attore Vondie Curtis Hall ("Broken Arrow") è la storia di una ragazza di New York dotata di una splendida voce, che viene notata e diventa così una star della canzone. Una storia quasi autobiografica, per la quale Mariah Carey avrebbe dovuto fare anche un tour promozionale per tutti gli USA, ma che viste le sue condizioni preoccupanti è stato cancellato.

Click per ingrandire Click per ingrandire

TI POTREBBE INTERESSARE