ArchivioI videogiochi fanno bene ai cervelli "anziani" 

A quanto pare negli ultimi anni si sta consolidando la teoria del videogioco come strumento positivo per il cervello, in netto contrasto con quanto asserito a più riprese negli anni passati.
Una nuova ricerca della University of Illinois, stando a quanto riportato da Reuters, ha condotto una ricerca incentrata sull'uso di videogiochi nei soggetti più maturi. 40 adulti tra i 60 e gli 80 anni sono stati divisi in due gruppi: uno è stato sottoposto alla fruizione di Rise of Nations per circa 23 ore complessive nell'arco di un mese, mentre all'altro non è stato concesso l'utilizzo di videogiochi.
I risultati hanno dimostrato un incremento nelle capacità di memoria e ragionamento in multitasking nei soggetti che utilizzano i videogiochi, sebbene al momento i ricercatori stiano aspettando ulteriori conferme per convalidare la teoria.

TI POTREBBE INTERESSARE