ArchivioIl lancio americano di PSP divide gli analisti 

Il lancio americano di PSP divide gli analisti

Disponibile negli USA da ormai una settimana, PSP ha già diviso le opinioni degli analisti riguardo al successo o meno della release americana.

PJ McNealy dell'American Technology Research si è così espresso: "Il lancio della PSP è stato buono, ma non spettacolare. L'impatto che ha avuto sui risultati finanziari delle varie compagnie è stato davvero minimo nonostante l'uscita sia stata accompagnata da parecchio hype. Le nostre ricerche in più di 150 negozi hanno confermato che solo in 50 di questi (quindi il 33%) la console è andata stock out. Ma è ancora troppo presto per poter dire se la console sarà un successo o un fallimento". Secondo McNealy, PSP sarà un prodotto di successo fino a quando i negozianti continueranno a venderla, anche senza ottenere risultati impressionanti.

Mike Wallace, analista dell'UBS, è invece fiducioso sul successo della console nei prossimi mesi, stimando più di 4 milioni di PSP vendute negli USA entro la fine del 2005, ma solo se Sony sarà abile nel rifornire con quantità giuste ed adeguate gli Stati Uniti e l'Europa, tenendo conto che la casa giapponese continua ad avere grosse difficoltà nel produrre il numero di console richiesto dagli utenti.

L'opinione generale è comunque quella che Sony diventerà leader del mercato dei portatili entro i prossimi due anni, anche grazie alla volontà del colosso nipponico di allargare l'utenza di questo settore ad un pubblico pià adulto, ripetendo quanto fatto col lancio della PlayStation nel 1995.

Restate su Multiplayer.it per le prossime notizie su PSP.

TI POTREBBE INTERESSARE