Multiplayer.itIl rapporto dell'AESVI: nel 2008 forte incremento del settore videoludico 

L'AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) ha pubblicato il proprio rapporto annuale per il 2008, rivelando una crescita del mercato del settore hardware e software del 21,6%. Il valore del mercato si raddoppia, rispetto agli ultimi anni, con un fatturato di oltre un miliardo e duecento milioni di euro ripartito per il 53,1% in vendite software ed il 46,9% in vendite hardware.
Il mercato italiano si piazza al quinto posto nella classifica dei paesi europei, fra i quali primeggia la Gran Bretagna, seguita da Francia, Germania e Spagna. Per quanto riguarda il mercato dell'hardware troviamo una ripartizione di circa il 50-50 fra console casalinghe e portatili, che si dividono la piazza, mentre per quanto riguarda la penetrazione del PC troviamo dati di crescita pari a zero, contro quella delle console che registra un incremento del 4% rispetto al numero di famiglie nelle quali viene adottato nuovo hardware.
Anche il mercato degli accessori per console ha registrato un incremento del 42,6%, mentre il software videoludico vero e proprio ha fatto registrare un fatturato di 670.857.781 milioni di euro (+ 20,3 % a valore), con 19.650.860 numero di pezzi complessivi (+9,2% a volume). Si parla dell'85,8% del volume rappresentato dai giochi per console in volume, con una crescita del 15,9%, mentre le vendite dei titoli per PC continua ad essere in flessione con un andamento negativo sia in valore (-13,3%), sia in volume (-18,9%).
Le classifiche sono ormai cosa ben nota, ma ribadiamo in questa sede quali siano i titoli di maggior successo. Senza sorprese si tratta di PES e FIFA che si inseriscono al primo e secondo posto della classifica annuale, seguiti dai vari Wii fit, Giulia Passione, Cooking Mama, The Sims, Pokemon, Kung Fu Panda, Guitar Hero ed High School Music: tutti titoli che in ordine sparso registrano il maggior numero di vendite nel 2008. Inutile dire che il mercato del software viene dominato dai titoli per famiglie: quelli con un rating PEGI +3, ossia adatti a tutti, che coprono una fascia compresa fra il 33% ed il 43% dei titoli complessivi. Il 90% delle vendite viene rappresentato dai titoli PEGI 3+, 7+, 12+ e 16+, mentre i titoli "per adulti" si inseriscono nel restante spicchio di mercato, registrando tuttavia un incremento del 4% rispetto al precedente anno.
Gli ultimi dati, infine, riguardano i canali distributivi: le vendite hardware sono state trainate dalle catene catene specializzate in elettronica di consumo (55,8%), seguite dagli ipermercati (23%) - che hanno registrato il maggiore incremento rispetto allo scorso anno (+32%) - e dai negozi specialisti di Home Entertainment (21,2%). Bene anche il canale Internet che mostra una crescita del + 43% rispetto al 2007, arrivando a totalizzare un giro d'affari complessivo pari a 63 milioni di euro, con una sostanziale predominanza dei distributori che operano solo attraverso la rete ("pure player").