ArchivioLa Games Convention di Lipsia chiude i battenti 

Nonostante gli ottimi risultati conseguiti negli ultimi anni, la Games Convention di Lipsia è ufficialmente chiusa.
Lo annuncia oggi la società organizzatrice dell'evento, la Leipziger Messe, che conferma la fine imposta alla conferenza europea che tanto spazio e visibilità aveva acquistato in questi anni, particolarmente dopo il ridimensionamento dell'E3 americano.
Le prime avvisaglie della questione erano già comparse da diversi mesi, con la lotta tra Games Convention e Gamescom, che ha visto infine vincere quest'ultima, soprattutto a seguito del supporto ottenuto da parte di ELSPA, ESA e le altre organizzazioni videoludiche maggiori.
Dunque, la fiera già fissata dal 20 al 23 agosto è stata cancellata per mancanza di supporto, spostando dunque l'evento principale dell'industria videoludica in Europa a Colonia, dal 19 al 23 agosto, con il Gamescom, che dalla defezione della GC ha "acquisito maggiore supporto dall'industria", come riferito da un comunicato stampa.
Decisamente più malinconico il tono del comunicato diffuso dalla Leipziger Messe: "Se l'industria andrà di nuovo in cerca di una piattaforma per presentare giochi su console e PC con il know-how della GC - Games Convention, ci faremo trovare immediatamente disponibili".
Nel frattempo, i medesimi organizzatori hanno deciso di aprire un nuovo evento, la Games Convention Online, interamente dedicato al mondo dell'online e mobile gaming, che si terrà sempre a Lipsia dal 31 luglio al 2 agosto.
Per quanto riguarda dunque il maggiore appuntamento con l'industria videludica in Europa, dovremo dunque spostare l'attenzione sulla Gamescom, d'ora in poi.

TI POTREBBE INTERESSARE