La recensione di Pool of Radiance è online

Ancora di Ubi Soft si parla, visto che abbiamo pubblicato la recensione di Pool of Radiance - Ruins of Myth Drannor, il nuovo RPG dai combattimenti a turni, scritta con cura dal nostro buon Orion. Il consiglio, ovviamente, è di leggerla tutta d'un fiato.

"3D. Ecco un altro elemento innovativo di questo gioco.
I personaggi sono interamente poligonali, così come i diversi elementi del paesaggio. I movimenti sono fluidi e il tutto è molto piacevole, anche i mostri rendono bene, per non parlare dell'eccellente lavoro dei fondali e dei sempre piacevoli effetti di luce degli incantesimi.
Fine dei lati positivi.
Quando si entra in combattimento il tutto rallenta e scatta in maniera vistosa ahimé... ed ecco che il sistema a menù diventa una vera e proprio roulette russa. il puntatore si muove a scatti e più spesso di quanto si crede si perde il turno nel tentativo vano di raggiungere un oggetto o una magia da cliccare (spesso ci si clicca e non parte, quindi di nuovo si c-l-i-c-c-a istintivamente più lentamente per riuscirci) il tutto a favorire i mostri, che attendono impazienti di farci a polpette. E allora si ricarica e si ritenta e via così.
"