Lo sguardo di Link

Il nuovo episodio di Zelda per GameCube sfrutterà in modo significativo una nuova meccanica di gioco basata sullo sguardo del suo protagonista: i grandi occhi cartoonistici di Link segnaleranno al giocatore l'attenzione del protagonista verso oggetti, situazioni e pericoli, eliminando in parte la noia di utilizzare la telecamera come un momento obbligato per analizzare l'ambiente. Se, ad esempio, un oggetto è mimetizzato nell'oscurità, Link lo seguirà con gli occhi aiutando il giocatore ad individuarlo in maniera simile, ma molto più sofisticata, a quanto avviene con James Sutherland in Silent Hill 2. Si tratta di una riscossa per lo sguardo di Link, che molti puristi avevano accusato di essere troppo infantili e cartooneschi per una saga come quella di Zelda all'epoca in cui Nintendo, l'anno scorso, sostituì un primo filmato di lavorazione su un nuovo capitolo di Zelda dal look "adulto" con l'attuale versione del gioco, decisamente orientata su un look da film d'animazione ma anche più innovativa. Altri aspetti del promettentissimo titolo, che è previsto in Giappone a Novembre, dovrebbero interessare anche lo sfruttamento adeguato del vento all'interno delle situazioni di gioco.