Nintendo dichiara guerra all'importazione parallela  0

Nintendo dichiara guerra all'importazione parallela

Sull'edizione britannica di MCV è apparsa la non sorprendente notizia che Nintendo avrebbe inasprito la sua guerra contro l'importazione parallela di videogames e hardware sul territorio europeo, crociata in corso da almeno un anno. La grande N starebbe infatti sottopendo ai rivenditori europei un contratto che vincolerebbe questi ultimi a non commercializzare prodotti di importazione e a rivelare a Nintendo i dettagli dei fornitori di import. Viene da chiedersi il perchè di un simile accanimento nei confronti di una pratica forse poco gradita a Nintendo, ma comunque in grado di soddisfare una forte domanda di prodotti import, giustificata dagli incomprensibili tempi di localizzazione della maggior parte dei titoli Pal. Se i consumatori europei ricevessero il medesimo trattamento riservato agli utendi nord-americani e nipponici, probabilmente anche l'importazione parallela non avrebbe motivo di esistere.