Nintendo si focalizza sul GameCube: nessuna nuova console in vista, ma nuove periferiche [AGGIORNATO]

Notizia shock dal Giappone. In un'intervista condotta con il Nihon Keizai Shimbun il presidente di Nintendo, Satoru Iwata, ha dichiarato che la grande N ha per il momento deciso di rallentare lo sviluppo della sua prossima home console, preferendo focalizzarsi sul GameCube. "Il GameCube non ha ancora espresso tutto il suo potenziale.", ha dichiarato Iwata, "E pensiamo che gli acquirenti siano pienamente soddisfatti delle performance dell'attuale console".
Ovviamente ci sarà una prossima console da casa della grande N, l'articolo pubblicato dal Nihon Keizai Shimbun lo dice chiaramente, ma non vedrà la luce tanto presto: già si parla del 2007. Mentre, lo ricordiamo, è probabile che Xbox 2 arrivi sul mercato già nel 2005, seguito, ipoteticamente, da PS3 nel 2006.
Sempre stando all'articolo del Nihon Keizai Shimbun Nintendo non starà comunque con le mani in mano: in arrivo ci sarebbero tutta una serie di nuove periferiche per GameCube, pensate apposta per migliorere l'esperienza di gioco e intensificare le possibilità di interazione con il GBA e, con ogni probabilità, con il Nintendo DS. La prima di queste nuove periferiche dovrebbe arrivare nei negozi nipponici nel corso del 2005.

La notizia, una vera bomba, è stata accolta comunque piuttosto positivamente dagli analisti, in buona parte dell'opinione che Nintendo si stia preparando con tutte le sue forze a contrastare la discesa nel campo dei portatili di Sony con PSP, concentrando gli sforzi sul settore handheld senza comunque trascurare quello casalingo. "Per quanto continuerà a persistere l'opinione che Nintendo ha deciso di abbandonare il suo ruolo competitivo nel settore home, concentrarsi sul GBA e sul nuovo portatile per difendersi contro l'attacco di Sony con PSP è una strategia intelligente.", ha commentato Billy Pidgeon dello Zelos Group. Che comunque non manca di vedere gli aspetti negativi: "Sarà difficile per Nintendo mantenere alta la partecipazione di sviluppatori third party al progetto GameCube con l'invecchiare dell'hardware e con l'arrivo sul mercato di nuove e più potenti piattaforme".

[AGGIORNAMENTO]
A quanto pare Nintendo of America, contattata dal network IGN, non la pensa allo stesso modo.

"Per prima cosa", ha commentato la direttrice delle PR di NOA Beth Llewyd, "l'articolo del Nikkei è per buona parte pura speculazione, e i commenti di Mr. Iwata sono stati estrapolati da un'intervista precedente, completamente avulsa dal contesto dell'articolo. Per seconda cosa, siamo nell'hardware business per rimanerci. Stiamo già lavorando alla nostra prossima home console e la commercializzeremo in contemporanea con le concorrenti."
Beth Llewyd ha comunque confermato che verranno lanciate, nel 2005, alcune nuove periferiche per GameCube.