Nuovamente online

Come avrete notato, negli ultimi giorni Joypad.it e tutti i siti del Multiplayer Network sono stati irraggiungibili a causa del potenziamento hardware dei server. Sfortunatamente, a causa di alcuni inaspettati problemi, siamo rimasti offline per un periodo più lungo del previsto. Piano piano la situazione si sta però ristabilendo e nelle prossime ore dovremmo tornare operativi al 100%. Per spiegarvi l'accaduto vi propongo il testo tratto dal "Diaro del Capitano" di oggi:

Da Multiplayer.it: E' il caso di fare il punto della situazione. Mi sembra quantomai doveroso e necessario. La storia è lunga, quindi sarà il caso di partire da un punto non ben precisato. Per esempio dall'inizio, anche per coloro che non hanno seguito negli ultimi anni la diaspora del popolo del Multiplayer Network, senza pace tecnologica. Alla fine della scorsa primavera (2001) di fronte ad una crescita sostenutissima degli accessi, si è reso necessario mettere in programma un upgrade hardware. In effetti, io non so se voi lettori riuscite ad immaginare che cosa significhi coinvolgere uno staff tecnico in una "rivoluzione programmata". Non è semplice. Non tutti riescono a lavorare pensando con il senno di poi. Nel maggio dello scorso anno tutto era, fuorchè necessario, affrontare il discorso della crescita tecnologica. Ma è per questo che Dio ci ha creati diversi: per permetterci di compensarci a vicenda. Cosicchè in una riunione (che ricordo benissimo) del giugno 2001 si cominciò a parlare di architetture web complesse. Di come sarebbe cambiato il sistema da un momento all'altro ne ho parlato più di una volta: non più un solo server, ma quattro, a dividersi il lavoro di una popolazione di appassionati in continua crescita. Come in tutte le cose, tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. A metà luglio viene decisa la struttura hardware. A fine luglio vengono chiesti adeguati finanziamenti, a fine agosto viene dato il via libera, a fine settembre tutta la componentistica (molta) arriva sui tavoli del reparto tecnico. E fin qui la "parte facile". Durante la prima Convention del Multiplayer Network a fine ottobre annuncio che prima di Natale sarebbe andato online il nuovo sistema. Di nuovo, facile a dirsi, difficile a farsi. Difficoltà legate alle comunque necessaria gestione di tutti i giorni, i problemi di stabilità del vecchio server a reggere i voraci ed esigenti forum ed infine, il dovere affrontare per la prima volta la configurazione di un'architettura web complessa, hanno mostruosamente dilatato i tempi. Nel frattempo, ovviamente, oltre alla stabilità si era creata anche una situazione imbarazzante di scarsità di spazio per l'Area Files, anch'essa esigente e vorace (da qui il rallentamento nella crescita della suddetta nelle ultime settimane e la misteriosa scomparsa di pezzi di archivio). Dopo tanto rimandare, le prime avvisaglie che qualcosa stava per cambiare provengono dal cambiamento del software dei forum. Abbandonato l'Ultimate BB della Infopop a causa della sua incapacità di reggere a certi regimi di carico a favore del più performante VBullettin della JSoft, eravamo praticamente pronti al D-Day. Avete presente un grande bicchiere d'acqua pieno fino all'orlo, che come viene toccato traborda? Questa era la situazione. Tre giorni fa (la mattina della "scomparsa" del Multiplayer Network dai monitor) era in corso il timido tentativo di iniziare a svuotare il bicchiere stracolmo. E nel bel mezzo della mescita è accaduto il cosiddetto "imprevisto tecnologico", legato alla famosa legge di Murphy "Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo.". Non nego che con ulteriori precauzioni si sarebbe potuto evitare l'accaduto, quindi è giusto ammettere le proprie responsabilità. Ma in definitiva, adesso qual è lo stato delle cose? Nel travaso qualche dato è andato perduto e dobbiamo recuperarlo. Quindi il grande cambiamento non è stato indolore. I prossimi giorni saranno dedicati a questo. Stabilità e spazio per l'Area Files non saranno più un problema. L'upgrade non è concluso, mancano ancora diverse cose (il quarto server e il load balancer per esempio) ma un tenue bagliore rischiara l'orizzonte, e forse ora ricomincerò a dormire tranquillo. Si torna a correre ragazzi. Grazie di cuore per continuare a seguirci.