Osaka condanna il pirata

Qui da noi non accadrebbe mai, ma il Giappone è un mondo a parte: un discreto signore di mezza età è stato arrestato con l'accusa di aver esercitato e promosso una vasta azione di pirateria.
L'uomo commercializzava software pirata nel suo piccolo appartamento di Osaka, luogo in cui promuoveva i suoi prodotti nella rete tramite un'aggiornata mailing list; intanto la polizia ha sequestrato l'intero materiale prodotto dal pirata, stimando il valore della merce intorno ai 2 Milioni di Yen.