Pessimismo nell'industria videoludica  0

L'industria videoludica è complessivamente pessimista. Lo rivela una recente inchiesta della testata britannica Gamesindustry, che ha intervistato 300 personalità del settore sui possibili effetti della crisi finanziaria nel mercato videoludico, ottenendo risposte tendenzialmente negativa per tutti i quesiti formulati.
Quasi il 70% degli intervistati si è detta preoccupata per l'attuale situazione economica ed una percentuale di poco inferiore (il 60,6%) teme che le cose possano peggiorare nel corso dell'anno. La metà degli intervistati è sicura la creatività degli sviluppatori risentirà profondamente della recessione (i publisher preferiranno ripiegare su formule di gioco consolidate, n.d.r.), e anche sul versante strettamente economico questi ultimi saranno i più colpiti.
Di seguito potete leggere i risultati integrali dell'inchiesta di Gamesindustry.

Sei preoccupato dall'attuale situazione economica?
• Sì: 69.7%
• No: 30.3%

Le cose peggioreranno nel corso del 2009?
• Sì: 60.6%
• No, miglioreranno: 23.8%
• Non ne sono sicuro: 15.6%

La recessione influirà negativamente sulla creatività?
• Sì: 49.7%
• No: 42.2%
• Non ne sono sicuro: 8.1%

Quale settore dell'industria verrà colpito più duramente?
• Gli sviluppatori: 33.1%
• La vendita al dettaglio: 28.9%
• I publishers: 12.7%
• Il media: 11%
• La distribuzione: 5.5%
• L'esternalizzazione del lavoro: 5.2%
• Altro: 3.6%