Pirateria, ESPA pubblica il rapporto sulle retate  0

Pirateria, ESPA pubblica il rapporto sulle retate

Secondo un report pubblicato dall'ESPA (Europe's Entertainment and Software Publishers Association) sono molti i gruppi criminali organizzati ad aver fiutato l'affare del traffico di software pirata e che si sarebbero addirittura specializzati in questo genere di attività illecita. Vere e proprie fabbriche sono state allestite per la copia del software Xbox e PS2, con le vendite condotte tramite contatti personali, siti internet e aste online. Il software GameCube, invece, è sfuggito alla minaccia della pirateria a causa del supporto proprietario dei dischi, notevolmente più piccoli. La caccia ai pirati ha già causato 45 retate su altrettante installazioni clandestine in Gran Bretagna, che hanno causato il sequestro di oltre 8.000 "master discs" usati per la produzione di giochi illegali. Il motivo del proliferare della pirateria, persino a discapito del traffico di droga in certe organizzazioni quasi "specializzate", è ovviamente dovuto all'espandersi del giro d'affari dei videogiochi ma anche al fatto che la copia illegale del software, pur meno redditizia, è ovviamente molto meno stigmatizzata socialmente del traffico di stupefacenti.