Recensione di BG2: Throne of Bhaal  0

Recensione di BG2: Throne of Bhaal

Baldur's Gate giunge a conclusione con un'espansione. Da oggi potremo archiviarlo nella nostra biblioteca alla voce "RPG da ricordare". Throne of Bhaal è la ciliegina sulla torta della serie iniziata anni fa e che tanto ha fatto parlare di se. Incaricato della recensione, com'è d'uopo, Avenger Dragon.

"Cosa c'è di nuovo dunque? Oltre ai soliti nuovi mostri e incantensimi, troviamo l'altrettanto consueto nuovo arsenale di armi (alcune delle quali potranno essere potenziate). Ma c'è di più! Come gli sfortunati lettori che fecero in tempo a leggere l'anteprima sapranno, in TOB a causa della quasi virtuale eliminazione dell'experience cap (che verrà ora fissato al 40esimo livello) sono state quindi implementate delle particolari abilità speciali per ogni classe, privilegio degli "alti livelli" di AD&D. I maghi potranno giovare di alcuni incantesimi particolari come meteore o fiammate di draghi che colpiscono solo il nemico e non il party, i guerrieri di abilità come il Whirlwind Attack che aumenta a 10 il numero di attacchi per round, i chierici invece potranno evocare creature estremamente potenti come i Deva (Deva Oscuri in caso di chierici "cattivi"), etc etc. Anche i "romance" hanno un loro proseguimento nell'espansione, con sviluppi che rivaleggiano persino con la piccola esperienza saffica di Ultima 7 Part Two! TOB premierà inoltre i fan più accaniti della serie che si sono portati nel proprio inventario per tutti e due i giochi, degli oggetti apparentemente tra i più inutili (e cioè i famosi "pantaloons") con un divertente easter egg!"