Recensione di Spider-Man

Oggi tocca all'Uomo Ragno ad essere recensito su Multiplayer.it. Questo gioco arcade, senza troppe pretese, saprà divertirvi prendendo le sembianze di Spider-Man uno dei supereroi più famosi dell'universo comics Marvel. Ad occuparsi dell'articolo, Francesco Sorrentino, in arte Zeirus.

"Spiderman è divertente. Forse potrà peccare di una eccessiva linearità o di enigmi dal risultato semplice quanto scontato... però è uno spasso volteggiare per i tetti attaccati ad una ragnatela, atterrando in testa ai nemici e mulinando una serie di mosse "combo", con effetti sonori pompati come "stunk", "spunch" & "ouch". Le mosse in tutto si contano sulle dita di una mano, ma è l'effetto combinato che da un certo senso di... esaltazione! C'è una mossa speciale che permette di bloccare il nemico alle spalle, di salirgli a cavalcioni sul groppone e tempestarlo di cazzotti sulla capoccia tramortendolo! Gli unici aspetti che minano in parte la giocabilità sono i cambi di ripresa non sempre efficaci e tempestivi, che pregiudicano alcuni tratti in volo facendovi atterrare sul grattacielo sbagliato oppure nei combattimenti con riprese in primo piano, quando si è circondati ed alle spalle non si sa con precisione la posizione degli avversari. In aiuto vi sono alcune frecce rosse lampeggianti che indicano la zona di chi vi sta colpendo da lontano, in quel dato momento, ma nelle situazioni frenetiche si tende ad ignorarle e a saltellare per la mappa come un canguro, per sfuggire alla meglio ai colpi inferti. Infine, in alcuni situazioni è richiesta una dose extra di sveltezza e attenzione, in mancanza delle quali vi toccherà ripetere più volte intere sezioni di livello, rendendo alcuni tratti di gioco frustranti e snervanti."

TI POTREBBE INTERESSARE