Rush Hour 2 fa faville al box office americano

Il box office americano di questo weekend ha visto la vittoria, tra l'altro molto prevedibile, di "Rush Hour 2", il seguito della divertente action comedy del 1998 con Jackie Chan e Chris Tucker (questo nuovo capitolo vede nel cast anche la bella Zhang Ziyi di "La Tigre e il Dragone"). Quello che non era prevedibile, invece, era l'incasso che il film diretto da Brett Ratner si sarebbe portato a casa: con 66.8 milioni di dollari, infatti, ci troviamo di fronte al quarto incasso di tutti i tempi per i primi tre giorni di proiezione. "Rush Hour 2" si trova solamente dietro all'irraggiungibile "Il Mondo Perduto", a "Il Pianeta delle Scimmie" e a "La Mummia: il Ritorno", in questa speciale classifica. Tra le altre uscite del weekend, "The Princess Diaries", versione moderna di Cenerentola, di Garry Marshall ("Pretty Woman"), si è piazzata al terzo posto, con 23.3 milioni; "Original Sin", chiacchieratissimo thriller con scene ad alta tensione erotica tra Antonio Banderas e Angelina Jolie (da noi a Novembre), si è piazzato al sesto posto con soli 6.4 milioni. Continua il successo di "Il Pianeta delle Scimmie", che con altri 28.5 milioni di dollari si porta ad un totale di 124.7 milioni e di "Jurassic Park 3", che con altri 12.1 milioni va ad un totale di 146.8 milioni di dollari. In classifica, poi, anche "America's Sweethearts", al quinto posto, con 8.4 milioni; "Legally Blonde", al settimo, con 6.1 milioni; "The Score", all'ottavo, con 5 milioni; "Cats & Dogs", al nono, con 2.3 milioni e "Dr. Dolittle 2", al decimo, con 2.1 milioni.

Click per ingrandire Click per ingrandire

Click per ingrandire Click per ingrandire

TI POTREBBE INTERESSARE