ArchivioSony, Nintendo e Nokia di nuovo sotto accusa per questioni di brevetti 

Nell'intricata giungla della regolamentazione americana legata ai brevetti, è praticamente nella norma cadere in qualche sorta di cavillosa trappola tesa da un'azienda contro una rivale, solo in base a qualche somiglianza tra gli apparecchi prodotti dalle due compagnie.
O almeno, questa è l'impressione che si percepisce dall'esterno dopo l'ennesima notizia di un'azione legale contro Sony e Nintendo (anche Nokia, in questo caso), accusate di aver infranto un brevetto preesistente.
La ditta accusatrice è la texana Wall Wireless, che secondo quanto riportato da Edge Online, sostiene che i tre produttori hanno copiato "metodi e sistemi che consentono ad un operatore di distribuire messaggi con contenuto audio o video, generati dall'operatore stesso utilizzando apparati portatili come i telefoni cellulari". Suona come un'accusa piuttosto generica e potenzialmente comprensiva di parecchie strumentazioni attualmente esistenti, ma in ogni caso Wall Wireless sostiene di "aver subito danni economici compensabili al minimo con il pagamento di una giusta royalty".
Nintendo, Sony e Nokia non hanno commentato sulla questione.