Spie dorate

E’ andato in fase di Gold (duplicazione, per i meno esperti di voi) No One Lives Forever 2: A Spy in H.A.R.M.’s Way che oltre a candidarsi come gioco con il titolo più lungo e controverso della storia videoludica (solo i titoli di Larry Laffer ed i film della Wertmuler arrivano a tanto ) è il seguito dell’apprezzato The Operative: No One Lives Forever, il gioco della Monolith che ha visto per la prima volta l’apparizione dell’ inossidabile Cate Archer: una sorta di James Bond in gonnella ma dotata di molto più appeal e simpatia.
Se il primo gioco ci aveva stupito, adesso aspettiamo le conferme delle nostre speranze di un seguito che possa perfezionare i pochi punti deboli del prequel. Intanto, se volete farvi un’idea del gioco, scaricatevi il Demo dalla nostra area files.

TI POTREBBE INTERESSARE