Stronghold, la nostra recensione

E' uscito un pò in sordina come titolo, ma si sta decisamente rivelando come la gradita sorpresa dell'anno. Grazie a Stronghold, infatti, la strategia in tempo reale si focalizza per la prima volta, sui difensori e riesce a ricreare l'atmosfera vissuta negli antichi assalti alle roccaforti medievali. Per conoscere ogni dettaglio, ogni lato positivo e negativo del gioco, leggete la nostra recensione curata da Adalberto Simeone.

"Essendo il gioco in tempo reale (ma vi è la possibilità di rallentare o aumentare la velocità di gioco), dopo pochi "mesi" le truppe nemiche inizieranno l'assalto. E nella fase di assalto si può notare con quanta cura sia stata realizzata queste parte. Per esempio, a differenza di tanti altri giochi, in SH i vostri arcieri lanceranno le loro frecce verso l'alto, come andrebbe fatto nella realtà (nella speranza di colpire qualcuno) e non orizzontalmente. mentre le frecce dei nemici rimbalzeranno sulle mura."

TI POTREBBE INTERESSARE