Sui licenziamenti di Electronic Arts

Questa mattina Pucci ha trovato lo spazio per commentare la brutta notizia rilasciata in nottata sui licenziamenti che hanno colpito la Electronic Arts e mi sento, come dire, in dovere, di riportare qualche informazione più dettagliata.
L'annuncio è stato rilasciato su Bloomberg e conferma proprio che Electronic Arts, il più grande produttore americano di videogames, ha deciso di licenziare fino a 250 impiegati della divisione online di EA.com, ovvero il 36% di tutti i lavoratori, per ridurre le spese e il ritardo nel rilascio dei prodotti. Questa operazione ridurrà il personale di EA.com a 450 dipendenti e l'intero staff di Electronic Arts a 3.400 persone. Vi ricordo che in maggio la compagnia californiana prevedeva i primi profitti di EA.com per il secondo trimestre fiscale del 2003, mentre ora i profitti sono previsti 'semplicemente' per il 2003. E' evidente che la decisione di procedere con questo imponente licenziamento sia dovuto ai continui ritardi nel rilascio dei due prodotti online più importanti, Sims Online e Earth and Beyond Online che dovrebbero garantire migliaia di giocatori contemporaneamente e rispettivi pagamenti mensili. A questi problemi si va ad aggiungere il lancio di Majestic colpito da un successo molto inferiore alle aspettative.

TI POTREBBE INTERESSARE