Syberia, il ritorno sul mercato delle avventure grafiche  0

Syberia, il ritorno sul mercato delle avventure grafiche

Da quando persino il capostipite di questo genere videoludico, la mitica LucasArts tanto amata dai giocatori un pò più vecchiotti, decise di abbandonare quasi completamente le classiche avventure grafiche, gli appassionati dovettero ripiegare con dispiacere su altre scelte di mercato, sicuramente più commerciali e troppo spesso meno coinvolgenti. Qualcosa però si sta muovendo grazie a Microids, che ha deciso nuovamente di puntare su questo genere, come dimostra il promettente Syberia. A pochi giorni dall'arrivo sul mercato del gioco, abbiamo deciso di dedicargli un approfondito Focus di quattro giorni per scoprire nei dettagli, insieme alla nostra Alessandra Tomasina, ogni singolo aspetto del titolo.

"Visionario: il fumettista belga Benoît Sokal, già distintosi per la sua precedente collaborazione allo sviluppo di Amerzone due anni fa, sta lavorando a questo titolo con Microïds Canada dal novembre del 2000 e gli sta dando un'impronta assolutamente originale. Sotto la direzione di Sokal e Olivier Fontenay, infatti, il team di sviluppo composto da più di 30 individui si è riproposto di fondere diversi strumenti espressivi, quali appunto il fumetto, le arti visive, la narrativa tradizionale, il cinema e il videogioco, allo scopo di offrire all'utente un'esperienza interattiva senza precedenti."
#AI4245,1#