Titoli "adulti" per i minorenni, proposta penale negli USA

Una nuova proposta di legge portata avanti in America potrebbe rendere un crimine penale la vendita o il noleggio di videogiochi con contenuti violenti ai minori. La proposta, spalleggiata dal gruppo SAVE (Students Against Violence Everywhere), renderebbe un reato a tutti gli effetti vendere titoli con rating "adult" ai minori di 17 anni. Secondo uno studio del comitato, 12 rivenditori sui 13 presi in esame avrebbero venduto prodotti intesi per un pubblico adulto ad acquirenti in fasce d'età più basse nonostante il sistema di rating. Per il gruppo, quindi, "è chiaro che le regole volontarie non prevengono che i videogiochi che contengono erotismo, prostituzione, violenza grafica e omicidio di massa di officiali di polizia vengano venduti a dei bambini. La legislazione è necessaria perchè l'accordo volontario non funziona". Vi terremo aggiornati sull'House Bill 1009.

TI POTREBBE INTERESSARE