Tra un Medal of Honor ed un Jedi Outcast c'è di mezzo Gore!  0

Tra un Medal of Honor ed un Jedi Outcast c'è di mezzo Gore!

Nato come passatempo puro senza troppi fronzoli, il nuovo FPS di Cryo si è evoluto seguendo uno stile piuttosto originale, difficilmente adottato dai titoloni di ultima generazione, ma soltanto ripreso da quel contenitore adrenalitico che risponde al titolo di Serious Sam. Anche Gore infatti, come il progetto di Croteam, è una sorta di ritorno al passato, dove erano l'immediatezza e non il ragionamento a rendere subito appetibile un gioco. Il tutto, unito a vagonate di nemici assolutamente mostruosi ed un prezzo piuttosto contenuto, potrebbero rendere Gore un'interessante sorpresa, come evidenziato nella recensione del nostro Simone Pesenti Gritti.

"Fischiettando e sbavando per la voglia di massacrare ci aggireremo tra le diciassette mappe singleplayer preparate per noi dai 4D Rulers. Una cosa di cui ci accorgiamo quasi subito è che non ci sono pulsanti per interagire con l'ambiente. Siamo tornati in poche parole, al periodo in cui le porte si aprivano da sole, se giuste. Per cui non ci sono problemi a trovare il tragitto, men che meno a escogitare particolari strategie o diversivi tentando strade alternative. L'interazione è infatti ridotta all'osso, poiché si può solo distruggere qualche oggetto presente nell'area di gioco."
#AI4879,1#