Ubi Soft, un anno in ascesa

Ubi Soft pubblica oggi alcuni dati estremamente positivi relativi all'esercizio commerciale 2002/2003: non solo la software house si conferma il terzo sviluppatore americano più importante per Xbox del 2002 (dietro Microsoft e Tecmo), ma conosce un aumento del 15,4% del fatturato nel terzo trimestre dell'anno finanziario (conclusosi il 31 Dicembre) per un volume di 190,5 milioni di euro e conferma importanti scommesse commerciali, la più vistosa delle quali consiste in Tom Clancy's Splinter Cell, finito al primo e secondo posto a Dicembre nelle classifiche USA ed Europee con oltre un milione di copie vendute. Splinter Cell potrebbe anche raggiungere i due milioni di copie vendute in tutto il mondo entro la fine dell'anno commerciale (Marzo 2003), sarà presente su 21 copertine di riviste specializzate e sarà convertito nel 2003 per altre piattaforme generando ulteriori profitti. Va decisamente bene anche Ghost Recon che, beneficiando di Xbox Live, ha raggiunto il milione di copie vendute, mentre The Sum of All Fears raggiunge quota 400.000 e Rocky e Morrowind confermano le aspettative di vendita. L'aumento di fatturato complessivo di Ubi Soft va in gran parte attribuito all'enorme successo sul mercato americano, con un +54% rispetto all'anno 2001/2002, e al decisivo peso guadagnato nella line-up di Xbox. Ubi Soft ha però ulteriori aspettative anche per l'ultimo trimestre dell'esercizio, visto che entro Marzo usciranno Rayman 3 - Hoodlum Havoc per cinque piattaforme e Raven Shield per PC: l'atteso ritorno di Rayman uscirà il 20 Febbraio per GameBoy Advance e GameCube e le due versioni saranno connettibili, mentre le versioni PC, PS2 e Xbox saranno in commercio dal 13 Marzo; Raven Shield per PC ha invece previsioni di vendita che parlano della significativa cifra di 600,000 copie vendute nella prima settimana di lancio.

TI POTREBBE INTERESSARE