Verhoeven ne ha abbastanza di Hollywood

In un'intervista ad un quotidiano olandese, il regista Paul Verhoeven, autore di opere molto belle come "Atto di Forza" o "Robocop", ma anche di pesanti cadute di stile come "L'Uomo Senza Ombra" o "Showgirls", ha fatto alcune importanti dichiarazioni sul suo futuro. Verhoeven stava girando, fino a pochi giorni fa, "Official Assassins", un film ambientato a Berlino durante la Guerra Fredda, sui rapporti tra i servizi segreti russi e americani ma, a causa dei fatti di New York, ha deciso di sospendere a tempo indeterminato, perchè, secondo lui, i film a tema terroristico saranno recepiti molto peggio di prima negli USA. La cosa più importante, però, è che il regista olandese ha dichiarato che il suo periodo al di là dell'oceano è terminato e che ha intenzione di cominciare molto presto quello europeo. Molto presto, Verhoeven comincerà a girare un film tratto da un romanzo di uno scrittore russo, che sarà abbastanza distante dai temi che egli ha sempre trattato ad Hollywood. Staremo a vedere...

Click per ingrandire

TI POTREBBE INTERESSARE