Videogiochi, ancora un boom nel 2003?

L'agenzia di ricerca londinese ScreenDigest ha rivisto le sue proiezioni per l'industria dei videogiochi, arrivando alla conclusione che il giro d'affari dovrebbe nuovamente crescere nel prossimo anno fino ad arrivare all'enorme cifra approssimata di 18 miliardi e mezzo di dollari. Al centro del prossimo boom c'è proprio, dopo anni di stagnazione, l'Europa, con proiezioni che superano i 6 miliardi in dollari e che vedono in rialzo aree ludiche "tradizionali" come le consoles o il PC, ma anche settori più giovani e in crescita come quello del mobile gaming. Lo studio presegue inoltre postulando la vendita di circa 32 milioni di consoles quest'anno, circa due milioni in più delle console vendute nel 2002. La "guerra delle console" che ha visto Microsoft affiancarsi a Nintendo nella sfida allo strapotere Sony potrebbe dunque prevedere ancora notevoli margini di cambiamento. Secondo Ben Keen di Screendigest, infatti, "il mercato videoludico non ha ancora raggiunto il suo culmine. Probabilmente lo raggiungerà quest'anno giusto in termini di valuta, riflettendo pressioni di vendita che determineranno nuovi innalzamenti solo nel futuro. Ma in termini di volume, è certamente destinato a crescere".