Videogiochi e violenza, si discute ancora  0

Videogiochi e violenza, si discute ancora

I videogiochi sono troppo violenti? Gli adolescenti sono abbastanza protetti dai contenuti forti di alcuni titoli? Violenza e passione per il divertimento videoludico sono strettamente correlati? Quest'annosa diatriba sembra non finire mai, tanto che in un articolo apparso su Yahoo la American Medical Association ha di nuovo messo in discussione i metri di giudizio con i quali i videogiochi vengono associati alle varie fasce d'età. Secondo lo studio fatto su 396 titoli, risulta che i contenuti non vengono chiaramente espressi sulle scatole dei prodotti, così da rendere più difficoltoso il controllo da parte dei genitori su ciò che i propri figli acquistano. La ESRB, responsabile degli attuali standard di giudizio, si difende affermando che i suoi tre esperti che puntualmente analizzano e giudicano i giochi sottoposti loro non sono meno attendibili degli specialisti della American Medical Association.
Come andrà a finire? L'unica cosa che si può dire con certezza è che comunque la questione non presenta una facile risoluzione...