Warrior Kings, molto più di un'anteprima

Il nostro Matteo Caccialanza ha provato qualche giorno fa, una versione praticamente finale di Warrior Kings, il nuovo strategico in tempo reale ad ambientazione fantasy, su cui stanno lavorando i ragazzi di Black Cactus Games, e che ricorda, per gameplay, l'innovativo Shogun. In occasione della presentazione del gioco, che si è tenuta a Milano, siamo riusciti anche a fare due chiacchiere con David Baley, Managing Director della software house; uno scambio di battute molto interessante, che potete trovare all'interno della nostra anteprima.

"Probabilmente il nome Black Cactus Games, software house inglese nata nel 1999, non dirà nulla a molti di voi, mentre il titolo Warrior Kings, primo prodotto di questo rampante sviluppatore d'oltre Manica, dovrebbe accendere più di una lampadina nelle acculturate testoline dei lettori di Multiplayer.it. Ebbene Warrior Kings, che dopo la brutta avventura con Sierra ha trovato in Microids il publisher ideale, si sta finalmente apprestando ad invadere gli scaffali di tutto il mondo, forte dei numerosi consensi che ha già raccolto un po' dappertutto dalla stampa del settore. E in effetti da quanto abbiamo potuto vedere e "toccare" dal vivo su gentile invito di Microids Italia, l'esperienza di gioco si preannuncia lussuosa: un RTS che prende il meglio di Empire Earth, da cui trae parecchi spunti riguardo alla gestione delle risorse e dell'economia, mantenendo però un gameplay più semplice e lineare, strizzando un occhio a Battle Realms grazie a un carachter design convincente e a una stimolante ambientazione fantasy."
#I1#